Cosa significa adattarsi al cambiamento?

Quali strade percorrono gli organizzatori per adattarsi al cambiamento? Reed Exhibitions, un colosso presente in 39 Paesi, con un portafoglio di 500 fiere in 44 settori produttivi, conosciuto soprattutto per le fiere B2B, sta sperimentando alcune interessanti contaminazioni.

E’ di qualche tempo fa la notizia dell’acquisizione da parte di Reed della Book Blogger Convention: la convention, della durata di un giorno, si è tenuta durante BookExpo America, nella stessa sede, e ha consentito sia di integrare l’offerta di contenuti della fiera, che di attirare nuovi visitatori alla manifestazione.

Il fronte B2C sembra ancora più orientato alla sperimentazione: ReedPOP, che organizza fiere per il grande pubblico e che già del sito mira a mostrare un’immagine molto meno formale rispetto a quella della casa madre, ha annunciato che a partire da questa edizione il New York Anime Festival, che la stessa Reed organizza dal 2007, diventerà parte integrante di Comic Con New York, fiera per appassionati di fumetti.

Anche se le soluzioni adottate non sono universalmente valide per tutti i settori, quello che sembra accomunare queste due notizie è la ricerca di canali nuovi, nuove forme di comunicazione di creazione di contenuto, il dialogo con pubblici che fino a qualche anno fa nemmeno esistevano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: