Dal database, alla community, alla fiera

La scorsa settimana ho letto che Tesco sceglierà il Queen Elizabeth II Conference Centre per la versione londinese della sua Wine Fair…..Tesco, la maggiore catena di supermercati del Regno Unito e tra le prime 3 al mondo? Tesco, che ha un database in grado di tracciare le abitudini di acquisto dei suoi moltissimi clienti? Si, quella Tesco!!

Dopo avere sviluppato una community dedicata al vino, da qualche anno ha affidato ad una società di PR ed eventi specializzata nel segmento vino e drink anche l’organizzazione operativa di fiere per il grande pubblico. Le Tesco Wine Fair si tengono in 5 città  britanniche e nei 2 giorni di manifestazione i visitatori assaggiano, sperimentano, imparano, approfondiscono e comprano.

Questa notizia secondo me genera un paio di spunti di riflessione: prima di tutto una conoscenza strutturata dei propri clienti (database!) spinge nuovi operatori a entrare nel mercato fieristico (basti pensare a Global Sources e Alibaba); inoltre se una catena di supermercati sviluppa una community online e poi decide di organizzare fiere vuol dire che per alcuni prodotti (e il vino è uno di questi) il contatto al punto vendita non basta più, la community online da sola non è sufficiente e le fiere garantiscono occasioni di socialità ed esperienzialità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: