E’ tutta questione di prezzi

Diciamocelo, le politiche di definizione del prezzo di vendita degli spazi fieristici sono mediamente quanto di meno innovativo esista.

Le variabili attorno a cui ruota la definizione del prezzo al metro quadrato sono essenzialmente due: numero di lati aperti dello stand e anticipo con cui si prenota lo spazio. In altri settori, ad esempio nei trasporti aerei, turismo, editoria, retail le politiche di pricing sono state influenzate da diversi fattori come l’attrattività e la qualità degli spazi venduti, il valore percepito dal cliente e la relativa disponibilità all’acquisto.

Il tema tiene banco da qualche anno nel settore: alcuni organizzatori hanno iniziato a usare metodi di pricing diversi da quelli sempre utilizzati, pare con risultati positivi e recentemente Exhibition World ha ospitato un articolo sull’argomento. L’autore evidenzia due punti critici: da un lato la percezione del valore per il cliente e dall’altro il processo di implementazione. La percezione del valore dipende da fattori oggettivi e misurabili e da elementi che purtroppo non lo sono, ma il compito dell’organizzatore è quello di scoprirlo analizzando quello che vuole il suo cliente. L’implementazione chiama in causa la forza vendita e il suo indispensabile coinvolgimento nell’applicazione di politiche di pricing che non massimizzano il prezzo ma lo ottimizzano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: