New York rivoluziona le sfilate?

Da New York arriva una notizia che potrebbe portare a una rivoluzione nell’organizzazione delle sfilate e la leva di questo cambiamento sta nei social media.

Il Council of Fashion Designers of America, che organizza le sfilate di moda newyorkesi, ha incaricato il Boston Consulting Group di ripensare la tempistica delle passerelle: all’origine di questa riorganizzazione c’è la confusione che vivono i clienti finali, che subito dopo le sfilate vorrebbero comprare vestiti che non saranno disponibili nei negozi prima di qualche mese, ma che loro già conoscono perché li hanno visti sui profili Instagram degli stilisti, su Twitter o sui fashion blog.

Le possibili soluzioni? Lo scopriremo nel 2016, ma per il momento l’idea sembra quella di voler creare due momenti distinti: uno ridotto e riservato agli addetti ai lavori e uno più mediatico, di promozione della stagione in corso.

Cosa cambierà concretamente? I marchi del fast fashion, che hanno sempre giocato sull’immediatezza e la maggiore frequenza delle collezioni come reagiranno? Quale impatto avrà questo cambiamento sulle fiere?

Per leggere la notizia direttamente sul sito di CFDA, potete cliccare qui.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: