Le fiere di Edilizia, Casa e Arredo

Oggi il focus delle rilevazioni dell’Osservatorio Comitato del Fiere Industria sulle fiere nel periodo pre-Covid si concentra su Edilizia, Casa e Arredo: questa macro area comprende 22 manifestazioni, per la maggior parte biennali (13).

Sono presenti fiere dedicate alla lavorazione dei materiali (Marmomac), a macchinari, soluzioni e prodotti per l’edilizia (ad esempio Samoter, Made Expo, Cersaie), all’arredo e complemento (Salone del Mobile e Homi) e al tessile per la casa (Proposte).

L’analisi è stata effettuata prendendo come base di riferimento le statistiche fieristiche annuali elaborate della Conferenza delle Regioni su dati rilevati dai competenti Assessorati Regionali. Si tratta di un universo che nel complesso si avvicina alla soglia di 1 milione di metri quadrati venduti a più di 12mila espositori (38% estero). I visitatori sono 1,2 milioni, il 36% dei quali proveniente dall’estero.

Se volete leggere o rileggere i dati relativi ai settori analizzati in precedenza trovate qui il post sui Beni strumentali e di Processo e qui il post su Moda e Persona.

Blogofiere va in vacanza, ci vediamo a settembre!

Le fiere dell’area Beni Strumentali e di Processo

Nella nostra serie dedicata alle rilevazioni statistiche delle fiere dedicate ai settori industriali e organizzate dagli associati di Comitato fiere Industria, oggi ci dedichiamo al settore dei beni strumentali di processo. Vi ricordiamo che l’analisi è stata effettuata prendendo come base di riferimento le statistiche fieristiche annuali elaborate della Conferenza delle Regioni su dati rilevati dai competenti Assessorati Regionali. Se volete rivedere i dati del settore Moda e Persona potete leggere il post dedicato

Tra il 2015 e il 2020 le fiere del settore beni strumentali e di processo sono state 23: Milano ne ha ospitate 15, Bologna 3, Bari 2, mentre a Parma, Rimini e Verona si è tenuta una fiera. Parliamo di fiere con cadenza annuale (9), biennale (7), triennale (6) e in un caso – Expodetergo – quadriennale. Nell’elenco è presente anche EMO, fiera mondiale della lavorazione dei metalli che si svolge a edizioni alterne a Milano e ad Hannover.

Gli espositori sono stati 12.000 su più di 500.000 metri quadrati di aree locate, e più di 500.000 visitatori hanno partecipato alle manifestazioni. Il tasso di internazionalità è pari al 36% per gli espositori e al 29% per i visitatori.

Rispetto alle fiere del settore Moda e Persona, analizzate nel post precedente, lo stand medio, dato dal rapporto tra i metri quadrati e gli espositori totali, è più grande, dato che i prodotti esposti hanno caratteristiche e dimensioni ben diverse: nelle fiere di Beni strumentali e di Processo lo stand medio è di 45 metri quadrati, mentre nel settore Moda, è di 35 metri quadrati.

Le fiere del settore Moda e Persona

Le fiere italiane stanno ripartendo, dopo mesi di inattività imposta dalla pandemia. Sappiamo che queste edizioni saranno diverse da quelle pre Covid, quantomeno da un punto di vista quantitativo: più piccole, meno internazionali, o con visitatori ed espositori soprattutto europei.

Ma quanto erano grandi le fiere nel 2019? Per rispondere a questa domanda ci viene in aiuto un’analisi realizzata da Comitato Fiere Industria, associazione che raccoglie i principali organizzatori di fiere nel nostro Paese, che sta elaborando un progetto di rilevazione statistica delle fiere dedicate ai settori industriali, organizzate dai suoi associati.

Prendendo come base di riferimento le statistiche fieristiche annuali elaborate della Conferenza delle Regioni su dati rilevati dai competenti Assessorati Regionali, Comitato Fiere Industria ha raggruppato le manifestazioni internazionali e nazionali delle sue associate in sei aree rappresentative dei settori fieristici e delle produzioni Made in Italy.

Cominciamo questa carrellata con le fiere del settore Moda e Persona, che comprende fiere di filati, tessuti, abbigliamento, pelletteria, occhialeria, accessori, cosmesi: stiamo parlando di 29 fiere nel 2019, tenutesi a Milano (20), Firenze (8) e Bologna (1).

Oltre 16 mila espositori (50% esteri) hanno occupato un’area complessiva di circa 600mila metri quadrati. I visitatori sono stati 560 mila, il 41% dei quali proveniente dall’estero.

Nelle prossime settimane vi aggiorneremo con le statistiche di altri settori!