archivio

Archivi tag: allestimenti

Se vi proponessero uno stand preallestito che richiama la forma del nido d’ape, con pareti basse e quasi completamente aperto sulla corsia, cosa direste? Agli espositori di ISPO, la fiera di abbigliamento e attrezzature per lo sport è stata presentata questa soluzione per la prossima edizione della fiera, in programma a febbraio a Monaco.

L’idea è quella di mettere al centro il prodotto, e non il modo in cui viene presentato, come ha commentato il direttore della manifestazione Markus Hefter. La ridefinizione del concept espositivo si accompagna a un ripensamento del programma della fiera, con momenti “after work” come concerti o presentazioni ospitati nelle corsie della fiera.

ispo-polygon-halle-b3-arno-design

Alla base del progetto, come citato nel comunicato stampa,  c’è la volontà di soddisfare le esigenze degli espositori, che chiedono flessibilità, attenzione al ROI (quindi costi contenuti), uniformità, ma spirito di apertura.

Per leggere la notizia sul sito di ISPO cliccate qui

 

 

Il mese di agosto è stato ricco di notizie di passaggi di proprietà di società o di fiere, soprattutto statunitensi: basta scorrere l’elenco delle notizie più recenti di testate come tsnn.com per vedere il fermento del settore in particolare oltreoceano. Gli acquirenti sono quasi sempre organizzatori di fiere, che consolidano la propria posizione e arricchiscono il proprio portafoglio eventi (ad esempio Emerald Expositions, Informa e Artexis in Europa).

Ultimamente però stanno crescendo attraverso acquisizioni anche i fornitori di servizi, che diventano sempre più qualificati e si attrezzano per garantire ai propri clienti un’offerta articolata e di valore: è il caso di GES, che ha acquisito ON Event Services. GES è un colosso dei servizi di allestimento, marketing e logistica per fiere, eventi e musei e con l’acquisizione si porta a casa una società specializzata nella fornitura di servizi che comprendono audio, video, luci, mapping e scenografie e che ha come clienti sia organizzatori di eventi che sedi (centri congressi, arene, hotel).

Obiettivo? Offrire ai propri clienti la possibilità di “coinvolgere i partecipanti” e “potenziare le produzioni” attraverso una gamma completa di eventi e servizi. Per leggere le dichiarazioni di GES e ON Event Services potete cliccare qui.

 

Continuiamo a credere nelle potenzialità del face to face, nelle relazioni nate da una stretta di mano, nella concretezza degli spazi espositivi. Siamo quindi molto contenti di segnalare l’iniziativa di un organizzatore che premia la bellezza e la funzionalità delle vetrine dentro cui i prodotti presenti in fiera vengono esaltati e le interazioni tra persone prendono forma, ossia gli stand.

L’ultima edizione di Lineapelle ha visto rinascere il Premiostand: dal 25 al 27 febbraio 2015 professionisti qualificati hanno visitato i padiglioni alla ricerca di parametri esemplari nella fruibilità, nell’estetica e funzionalità, nella chiarezza comunicativa e nella celebrazione dell’intera esposizione.

Il risultato? Lo potete vedere voi stessi cliccando qui.

Interfairgroup con lo stand realizzato per Artemide durante Euroluce 2013 e Nolostand per le aree speciali di Mido sono i vincitori della prima edizione di Exhibitionist Award, il premio per i migliori allestimenti fieristici ideato da Fondazione Fiera Milano con Asal-Assoallestimenti in partnership con BEA Italia – Best Event Award.

Leggerezza nelle forme e nei materiali, luce, equilibrio tra la volontà di distinguersi e la necessità di non sovrapporsi al prodotto (nel caso dello stand Artemide) o agli stand degli espositori vicini (per le aree speciali di Mido): sono questi gli elementi in comune ai due vincitori, che hanno ricevuto il premio ieri sera, durante la cerimonia di premiazione dei Best Event Awards 2013, al Museo della Scienza e della Tecnologia.

Il podio per il miglior stand è composto, oltre che da Interfairgroup, anche da Allestimenti Benfenati per lo stand Foscarini (Euroluce) e progetto IMA durante Pharmintech. Tutti i progetti sono stati presentati  durante il convegno pomeridiano, che è stato anche occasione per ascoltare Paola Albini (Fondazione Franco Albini) parlare di Expo’sizioni, archivio online dedicato ai progetti espositivi, e Guido Guerzoni (Università Bocconi) raccontare le nuove logiche espositive museali, definite “sistemi permanenti di mostre temporanee” e quindi sempre più simili all’approccio fieristico. Un argomento di cui sentiremo ancora parlare….

 

Costruire e rafforzare l’immagine di marca. Generare leads. Attrarre visitatori (qualificati). Presentare nuovi prodotti. Ospitare presentazioni. Farsi vedere. Viaggiare senza rovinarsi. Rispondere a domande. Facilitare il dialogo. Spaventare i concorrenti. Raccontare la storia dell’azienda. Questo e molto altro può fare uno stand: ce lo dice l’articolo pubblicato sul sito TSNN.

Come fate per far fare al vostro stand tutto questo? Quali soluzioni avete adottato? Se volete partecipare a Exhibitionist Award, che premia qualità, l’estetica e la funzionalità degli allestimenti avete tempo fino al 30 settembre per iscivervi. Affrettatevi: i primi 20 iscritti usufruiranno di una tariffa agevolata per la quota d’iscrizione. Iscriversi e partecipare è facilissimo! Bastano pochi clic e qualche fotografia.

 

Quanto sono importanti creatività e originalità nella progettazione dei prodotti? Alessi e Kartell  ci direbbero che un design innovativo fa la differenza, suscita interesse, crea valore aggiunto.

Se tutto questo vale per uno spremiagrumi, può valere per uno stand? Si, elevato all’ennesima potenza: la creatività, l’innovazione, l’originalità rendono unico uno stand, caratterizzano la presenza in fiera dell’espositore, aiutano a risolvere problemi pratici. Però la fiera è fatta di tanti stand e tanti stand ben progettati rendono la fiera nel suo complesso un luogo migliore, più bello.

Negli Stati Uniti i migliori allestimenti fieristici vengono premiati da ormai 27 anni con gli Exhibit Design Awards : il primo premio peraltro è andato ad uno stand tedesco del Salone del Mobile di poco meno di 70 metri quadrati

E in Italia? Noi abbiamo Exhibitionist Award: avete ancora tempo fino al 26 luglio per iscrivervi.

Sei un organizzatore di fiere, un espositore o un allestitore? Hai realizzato un allestimento in un quartiere fieristico italiano tra il 1 gennaio 2012 e il 30 giugno 2013?

Perché non partecipi alla prima edizione di Exhibitionist  Award, il premio dedicato ai migliori allestimenti fieristici italiani?

Per avere tutte le informazioni clicca qui . Le registrazioni sono aperte fino al 26 luglio utilizzando questo link  e la premiazione si svolgerà durante il Bea Expo Festival, dedicato agli eventi italiani ed europei, che si svolgerà il 26 e il 27 novembre a Milano.

Non perdere l’occasione!