archivio

Archivi tag: Las Vegas Sands

Eurovegas non si farà. Venerdì Las Vegas Sands, la società del magnate Sheldon Adelson, ha annunciato di avere rinunciato al progetto di costruzione di un mega resort alle porte di Madrid (30 miliardi di dollari!) che avrebbe integrato hotel, centro congressi, spazi commerciali e per l’intrattenimento e casinò. Si trattava del primo passo nel mercato europeo della società, molto forte negli Stati Uniti e con una crescente presenza in Asia.

L’anno scorso avevamo dato la notizia del progetto: la società chiedeva benefici fiscali e la possibilità di fumare all’interno della struttura.  Pare che la mancata concessione di queste agevolazioni abbia spinto Sheldon Adelson a rinunciare al progetto e a concentrarsi sul mercato asiatico. O forse la scelta è stata presa perché non si sono trovate fonti di finanziamento? All’annuncio era stato dichairato che Las Vegas Sands avrebbe coperto solo il 35% degli investimenti…..

 

 

Ora è ufficiale, dopo che Barcellona e Madrid si sono sfidate per ospitare il primo progetto di Las Vegas Sands in Europa, il 7 settembre la società proprietaria di casinò e resort negli Stati Uniti e in Asia (Singapore e Macao), ha scelto Madrid come sede del mega progetto Eurovegas.

A regime il progetto, che verà sviluppato nell’arco di 10 anni, comprenderà 6 casinò, 12 hotel per un totale di 36.000 camere, 3 campi da golf, negozi, bar, ristoranti…e un centro congressi, come avviene già nelle altre strutture di proprietà.

Sheldon Adelson, presidente e amministratore delegato della società, ha detto che vuole che cambi la legislazione in modo da consentire di fumare all’interno del casinò e inoltre ha dichiarato che la cifra complessiva di realizzazione del progetto sarà pari a 22 miliardi di dollari, ma Las Vegas Sands coprirà solo il 35%. Non sarà semplice soddisfare le richieste di Adelson e soprattutto coprire il restante 65% dell’investimento: gli analisti sostengono che dovrà ricorrere a un gruppo di fondi di venture capital stranieri.

Intanto pare che Barcellona non stia a guardare: ha annunciato un nuovo progetto (Barcelona World) che comprenderà un casinò, 20.000 camere d’albergo, negozi, un teatro e uffici. Però il finanziamento per il progetto non è stato ancora siglato.

In un post pubblicato a dicembre 2011 riportavamo l’ipotesi di espansione di Las Vegas Sands in Asia, dopo le strutture di Macao e Singapore. In realtà il modello creato da Sheldon Adelson sta per essere esportato anche in Europa, più precisamente in Spagna.

A breve sarà decisa la città che ospiterà un mega-resort composto da hotel, casinò, negozi, ristoranti e centro congressi e che al termine dei lavori, previsti in 3 fasi, ospiterà 36.000 camere (!!!) e 6 casinò…Le città in lizza sono Barcellona e Madrid.

La negoziazione è ancora in corso ma da quello che è trapelato pare che Las Vegas Sands punti a ottenere deroghe sulle norme che regolano i contratti di lavoro e il divieto di fumo nei locali pubblici, oltre ad agevolazioni fiscali.

Secondo quanto riporta Forbes Las Vegas Sands (LVS) sta pensando di aprire nuove strutture in Asia. LVS gestisce resort polifunzionali che comprendono hotel, casinò, shopping mall, ristoranti ma soprattutto spazi espositivi e congressuali.

La prima struttura di questo tipo è sorta a Las Vegas con l’obiettivo di rivolgersi ad un nuovo segmento di clienti (non solo giocatori d’azzardo) e livellare i picchi di attività (non solo il tutto esaurito nel weekend): sono quindi stati costruiti spazi adatti ad ospitare congressi e fiere, che tenendosi durante i giorni feriali e rivolgendosi ad un pubblico diverso, rispondevano in modo eccellente alla necessità di diversificazione dell’attività.

Recentemente LVS è entrata nel mercato asiatico, prima con una struttura a Macao, aperta nel 2007, e nel 2010 a Singapore.

Ora sembra che stia pensando ad un progetto in Vietnam del valore di 2 miliardi di dollari a Ho Chi Minh City